Tumori del testicolo

_Torna al Glossario di Urologia e Andrologia

Definizione di Tumori del testicolo

I tumori del testicolo rappresentano la forma neoplastica più frequente tra i giovani dai 15 ai 35 anni circa. Si presentano come masse dure, nella maggior parte dei casi assolutamente indolori e tendono ad aumentare rapidamente di volume, conferendo al testicolo una consistenza duro-lignea.

I tumori del testicolo originano più frequentemente dal compartimento germinale e vengono definiti “tumori di cellule germinali”, mentre più raramente dal compartimento non germinale e vengono quindi definiti “tumori non germinali”.

I tumori germinali sono nella maggior parte dei casi maligni, ma hanno una prognosi favorevole nella stragrande maggioranza dei casi. Per questo motivo è importantissima la diagnosi precoce: in presenza di una massa dura e non dolente del testicolo bisogna farsi controllare il più rapidamente possibile.

La terapia del tumore del testicolo prevede nella maggior parte dei casi l’asportazione di testicolo, epididimo e funicolo, con un accesso inguinale. Per ripristinare la volumetria dello scroto, è possibile e consigliabile inserire contestualmente una protesi del testicolo. Dopo l’asportazione del testicolo, a seconda della diagnosi istologica, può essere indicato eseguire una radioterapia o una chemioterapia adiuvanti, per ridurre il rischio di una recidiva e favorire la guarigione completa.

Risorse

➤ Prestazioni: Chirurgia dello scroto

➤ Video correlato:

➤ Download: Manuale di salute Andrologica

➤ Download: Guida alla salute sessuale e riproduttiva (nell’uomo e nella donna)

Maggiori informazioni

✉ Contatta Androteam: PAGINA CONTATTI

☎ Chiama il Medical Center: +39 346 184 5514

✎ Fai una domanda qui sotto a un membro della nostra équipe

Lascia un commento

Share to...