Uretroplastica

_Torna al Glossario di Urologia e Andrologia

Definizione di Uretroplastica

L’uretroplastica rappresenta la soluzione chirurgica delle stenosi uretrali.

Esistono moltissime tecniche di uretroplastica con differenti approcci e metodi. Tutte queste tecniche hanno un unico obiettivo: ampliare il lume uretrale e risolvere così la stenosi.

Distinguiamo due principali tipi di approccio di uretroplastica: le uretroplastiche termino-terminali (end-to-end) e le uretroplastiche di ampliamento mediante l’innesto di mucosa buccale, cute prepuziale o cute extra genitale.

Nel primo caso si procede alla sezione a tutto spessore del tratto stenotico e successiva anastomosi (congiunzione) dei monconi sani, prossimale e distale dell’uretra.

Nel secondo caso invece, una volta isolata l’uretra, si procede all’apertura del canale uretrale in prossimità del tratto stenotico e al suo successivo ampliamento mediante degli innesti liberi che hanno l’obiettivo di ampliare il lume uretrale. Gli innesti possono essere posizionati ventralmente, dorsalmente o in entrambe le sedi al fine di ottenere un lume uretrale adeguato.

L’intervento di uretroplastica può essere eseguito in anestesia spinale o generale e dopo la procedura chirurgica il catetere posizionato al termine deve essere mantenuto 3-4 settimane e rimosso previo controllo radiologico per assicurarsi della completa guarigione delle suture eseguite sull’uretra ed escludere così una fistola uretrale.

Risorse

➤ Prestazioni: Chirurgia dell’uretra

➤ Video correlato:

➤ Download: Manuale di salute Andrologica

➤ Download: Guida alla salute sessuale e riproduttiva (nell’uomo e nella donna)

Maggiori informazioni

✉ Contatta Androteam: PAGINA CONTATTI

☎ Chiama il Medical Center: +39 346 184 5514

✎ Fai una domanda qui sotto a un membro della nostra équipe

Lascia un commento

Share to...