Chirurgia della prostata

La prostata è una ghiandola annessa all’apparato riproduttivo maschile, che produce il liquido seminale, cioè il mezzo di nutrimento e di trasporto per gli spermatozoi.

Si trova anatomicamente al crocevia tra vie urinarie e vie genitali, ragione per la quale ogni problema di prostata può dare disturbi sessuali e disturbi minzionali. Le patologie prostatiche sia benigne (ingrossamento e infezione/infiammazione), che maligne (tumore della prostata) sono molto frequenti e interessano la maggior parte della popolazione maschile. In alcuni casi decorrono senza sintomi e per questo è fondamentale la prevenzione, con una semplice visita urologica. 

In Androteam disponiamo di tutte le terapie, sia mediche che chirurgiche, per gestire al meglio le patologie prostatiche in base ai sintomi e alla situazione specifica del paziente.

a. Fotovaporizzazione laser dell’adenoma prostatico per ingrossamento benigno

È la procedura più innovativa per la disostruzione prostatica. Si esegue passando dall’interno dell’uretra e consiste nella vaporizzazione del tessuto prostatico sfruttando il calore dell’energia laser.

È la metodica che ha il minor rischio di sanguinamento e consente la rimozione del catetere vescicale il giorno dopo la procedura.

b. Resezione transuretrale bipolare dell’adenoma di prostata (TURP bipolare) per ingrossamento benigno

È l’intervento standard per la riduzione dell’ostruzione causata dalla prostata.

Si esegue passando dall’interno dell’uretra e l’adenoma della prostata viene tagliato sfruttando l’energia della corrente elettrica. I frammenti vengono recuperati in modo da avere anche una valutazione istologica del tessuto.

c. Adenomectomia prostatica trans-vescicale per ingrossamento benigno

In caso di prostata molto voluminosa o di lesioni diverticolari della vescica associate, è opportuno ricorrere ad un intervento chirurgico a cielo aperto per garantire un risultato funzionale migliore e definitivo.

d. Prostatectomia radicale per tumore di prostata

Si tratta dell’asportazione totale della prostata mediante intervento chirurgico tradizionale a cielo aperto con incisione addominale. Si possono eseguire interventi con tentativo di risparmio dei nervi per la preservazione della potenza sessuale.

e. Prostatectomia radicale laparoscopica robot-assistita

Si tratta dell’approccio chirurgici più innovativo per l’asportazione totale della prostata, utilizzando la tecnologia robotica.

 Si utilizzano dei bracci meccanici inseriti all’interno dell’addome del paziente (nessun taglio, solo “buchi”), comandato da una consolle che permette movimenti molto fini e precisi ed una visione ingrandita. Si possono eseguire intervento con tentativo di preservazione della potenza sessuale.

>
Share This
Apri la chat
Whatsapp
Hai bisogno di informazioni? Cliccando qui sotto ci puoi contattare tramite Whatsapp.
Powered by