Diagnostica andrologica

Ogni patologia genitale richiede una accurata fase diagnostica per cercare di comprendere le cause del quadro clinico che l’andrologo ha di fronte.

Presso l’Androteam Medical Center sono disponibili tutte le tecnologie e le strumentazioni necessarie per la diagnostica di I e II livello delle principali patologie genitali maschili.

  • diagnostica ecografica sia dell’addome, che dei genitali; 
  • diagnostica doppler per lo studio della circolazione degli organi genitale;
  • diagnostica morfologica per lo studio delle principali malformazioni peniene;
  • diagnostica funzionale per lo studio delle vie urinarie mediante flussometria e indagine urodinamica;
  • valutazione istologica mediante biopsie della prostata e degli organi genitali.

a. Ecocolordoppler funicolare 

Esame non invasivo per lo studio della circolazione in entrata e in uscita dai testicoli; è usato per approfondire la diagnosi di varicocele.

b. Ecografia testicolare  

Esame non invasivo per lo studio della struttura interna dei testicoli e degli epididimi e per la diagnosi di masse testicolari potenzialmente tumorali.

c. Ecocolordoppler penieno dinamico 

Studio della circolazione e della morfologia del pene, mediante somministrazione per iniezione di un farmaco vasodilatatore che produce un’erezione. Fondamentale per la diagnosi di Induratio Penis Plastica, per le malformazioni peniene, per il deficit erettile, per i traumi.

d. Studio della sensibilità genitale – biotesiometria 

Esame non invasivo per le alterazioni della sensibilità genitali, mediante l’utilizzo di una sonda che emette vibrazioni a frequenza crescente.

e. Biopsia del pene 

Prelievo chirurgico in anestesia locale di tessuto del glande o del prepuzio per la conferma istologica di lesioni genitali, sia infiammatorie croniche, che tumorali.

f. Biopsia prostatica 

Prelievo di tessuto prostatico con ago sottile sotto guida ecografica transrettale in anestesia locale, per lo studio istologico del tessuto prostatico in caso di dubbio tumore per rialzo del PSA o per la presenza di noduli duri all’esplorazione rettale.

g. Biopsia prostatica di fusione RM-guidata (fusion biopsy) 

Biopsia della prostata eseguita selettivamente su noduli sospetti rilevati da una risonanza magnetica nucleare multiparametrica, le cui immagini vengono riportate in tempo reale sull’ecografo che serve per guidare il prelievo.

h. FIC test per studio della curvatura del pene/stadiazione IPP 

Iniezione all’interno dei corpi cavernosi di un farmaco vasodilatante per indurre un’erezione per la valutazione morfologica e funzionale di malattie deformanti del pene o lesive per la funzione erettile.

>
Share This
Apri la chat
Whatsapp
Hai bisogno di informazioni? Cliccando qui sotto ci puoi contattare tramite Whatsapp.
Powered by